(6)

Dettagli prodotto

Amsterdam, quartiere di Leidseplein. Qualcuno ha preso di mira i camerieri italiani. Prima che in città dilaghi la psicosi del serial killer, l’ispettore di polizia Gretije de Witt, coadiuvata dalla sua squadra, indaga per fermare l’omicida.
Quasi quarantenne, in piena crisi di identità, Gretije si rende conto che dopo la fine del suo matrimonio con Richard si è dedicata solo ed esclusivamente al lavoro. Pur essendo ancora una donna piacente, lo specchio le rimanda infatti un’immagine impietosa e poco femminile di sé. Decide quindi che da quel momento in poi darà una sterzata alla sua vita, ma l'assassino non pare intenzionato a lasciargliene il tempo.
Fra caffè ristretti e pizze napoletane, Gretije si immerge in un mondo di cui sa poco.
Le indagini la porteranno anche in Italia, dove germoglierà la scintilla che la condurrà alla soluzione del caso e a una svolta imprevista nella sua vita sentimentale. 


Abbandonata dopo trent’anni la professione di libraio, Marcello Nucciarelli si dedica a tempo pieno alla scrittura.
Unendo l’antica passione per il romanzo giallo all’amore sconfinato per l’Olanda, ha dato vita alla serie delle inchieste di Gretije de Witt, i cui primi tre episodi sono: Morte a Leidseplein (Sassoscritto Editore 2013), Il segreto di Groningen (Alcheringa Edizioni 2015) e La pista portoghese (Alcheringa Edizioni 2017). Il killer dei camerieri è la nuova edizione rivista e aggiornata di Morte a Leidsplein.
Nel 2018, con Alcheringa ha pubblicato anche una raccolta di racconti recuperati dal web: Siamo in ballo, storie di tormento e di speranza.
Oltre ai romanzi e alla raccolta, Nucciarelli ha all’attivo la pubblicazione di una decina di racconti in varie antologie, svolge la professione di editor ed è critico letterario in un forum di scrittura.

€ 13,50 € 12,80

Aggiungi al carrello

Metodi di Pagamento:

Bonifico bancario 

Fai una domanda su questo prodotto

Share in Facebook

Condividi quello che ti piace! Copia il link di questo prodotto e incollalo dove vuoi. Copia

Dettagli prodotto

Amsterdam, quartiere di Leidseplein. Qualcuno ha preso di mira i camerieri italiani. Prima che in città dilaghi la psicosi del serial killer, l’ispettore di polizia Gretije de Witt, coadiuvata dalla sua squadra, indaga per fermare l’omicida.
Quasi quarantenne, in piena crisi di identità, Gretije si rende conto che dopo la fine del suo matrimonio con Richard si è dedicata solo ed esclusivamente al lavoro. Pur essendo ancora una donna piacente, lo specchio le rimanda infatti un’immagine impietosa e poco femminile di sé. Decide quindi che da quel momento in poi darà una sterzata alla sua vita, ma l'assassino non pare intenzionato a lasciargliene il tempo.
Fra caffè ristretti e pizze napoletane, Gretije si immerge in un mondo di cui sa poco.
Le indagini la porteranno anche in Italia, dove germoglierà la scintilla che la condurrà alla soluzione del caso e a una svolta imprevista nella sua vita sentimentale. 


Abbandonata dopo trent’anni la professione di libraio, Marcello Nucciarelli si dedica a tempo pieno alla scrittura.
Unendo l’antica passione per il romanzo giallo all’amore sconfinato per l’Olanda, ha dato vita alla serie delle inchieste di Gretije de Witt, i cui primi tre episodi sono: Morte a Leidseplein (Sassoscritto Editore 2013), Il segreto di Groningen (Alcheringa Edizioni 2015) e La pista portoghese (Alcheringa Edizioni 2017). Il killer dei camerieri è la nuova edizione rivista e aggiornata di Morte a Leidsplein.
Nel 2018, con Alcheringa ha pubblicato anche una raccolta di racconti recuperati dal web: Siamo in ballo, storie di tormento e di speranza.
Oltre ai romanzi e alla raccolta, Nucciarelli ha all’attivo la pubblicazione di una decina di racconti in varie antologie, svolge la professione di editor ed è critico letterario in un forum di scrittura.