il manuale dei genitori felici

Categories: Mom & Kids:Accessories, Mom & Kids:Clothing, and Mom & Kids:Maternity - Added on October 16, 2011 - # 27111

Si sà... quando si diventa genitori si è felici, felici per l'arrivo di un bambino tanto desiderato e già tanto amato, ma chi non ha provato un momento di panico alle dimissioni dall'ospedale? I primi giorni si è in un ambiente protetto, pulito, silenzioso, le infermiere e le ostetriche preparatissime ti dicono quello che devi fare e come farlo... Poi all'improvviso siete da soli, e vi chiedete E ADESSO...???

L'idea di scrivere questo libro mi è venuta perchè quando sono diventata madre mi sono trovata in questa stessa situazione: senza una rete sociale che mi dicesse come procedere o un pediatra a disposizione 24h su 24, e mi sono state utilissime le chiaccherate con esperte di allattamento delle mamme de "LA LECHE LEAGUE" le numerose ed estenuanti ricerche su internet, gli ottomila libri di puericultura (costosissimi) che mi hanno prestato le mie amiche mamme e soprattutto un corso per educatrice per bambini dai 0 ai 3 anni, organizzato dalla Regione, in cui esperte di educazione della prima infanzia, psicologhe, terapeute ed infermiere con i loro consigli pratici e le loro esperienze mi hanno dato elementi fondamentali per capire ed affrontare il duro e difficile mestiere di genitore-educatore, una volta finito il corso e ricevuto l'attestato, ho pensato: "caspita! questo corso dovrebbe essere obbligatorio frequentarlo quando si diventa genitori, come si fà altrimenti a sapere certe cose?" Mi è stato risposto che stanno pensando di rendere questi corsi frequentabili gratuitamente e liberamente, ma finchè ci "pensano" io mi sono detta "perchè non scrivere un manuale per diffondere quello che ho imparato durante le mie ricerche e queste bellissime lezioni?"

In questo libro sono raccolte: esperienze idee e suggerimenti di pediatri e psicologi e di esperti in puericultura (Nel 1865 nasce la definizione di puericultura, intesa come quella scienza che si occupa dell’igiene e dell’allevamento del bambino. Scientificamente si tratta di una branca della pediatria che studia i problemi relativi all'accrescimento e allo sviluppo fisico e psichico del bambino, dalla nascita al termine della prima infanzia. Secondo il dott. Lelong, il termine puericultura è stato ufficialmente ammesso per indicare il ramo di specializzazione della preventiva per l’infanzia).

Verranno quindi trattati :

-La nanna e l'alimentazione.
-Elementi di psicopedagogia.
-Comunicazione e gioco.
-Primo Soccorso e sicurezza.

E' stato un lavoro lungo e laborioso, ma personalmente penso che un libro così sia utilissimo per destreggiarsi nelle prime cure al Vostro bambino, all'allattamento, alle prime pappe, i primi passi, le prime parole, Il primo anno di vita è un susseguirsi di prime volte, sarà eccitante e divertente anche per voi!

Questo libro si propone di metterVi in giusta relazione col Vostro bambino, in modo che lui si senta amato e protetto e Voi genitori felici e consapevoli!!!

Procederemo a tappe e con linguaggio semplice e poco tecnico parleremo del legame speciale che si crea tra la madre e suo figlio/a, di come nutrirlo, coccolarlo, capirlo e farlo addormentare sereno, di come affrontare con lui la sua crescita e il mondo che lui vede per la prima volta, vi insegnerà a vederlo con i suoi occhi e a prepararlo per renderlo il luogo più accogliente possibile.

Fare i genitori è un lavoro estenuante, ci saranno dei giorni e soprattutto delle notti in cui vi sentirete esausti e con i nervi a pezzi, con questo libro non risolverete tutti i problemi (sennò non ci sarebbe gusto all'esperienza) ma vi aiuterà sicuramente a capire perchè qualcosa stà succedendo e come affrontarlo al meglio, rendendovi genitori consapevoli farete del Vostro bimbo una persona più serena!!!

Risponderemo alle domande più frequenti:
perchè piange? Fino a quando e quanto allattarlo? Chi lo deve cambiare? Come gli faccio il bagnetto? Come faccio ad evitare che si faccia male? Perchè non mangia? Perchè non riesce a dormire da solo o si sveglia continuamente la notte? Perchè si attacca a me e non mi lascia andare un minuto?

Vi spiegheremo che non esistono bambini cattivi o problematici... siamo noi genitori che dobbiamo dare loro la possibilità di essere buoni... a costo di dover dire qualche no, o essere fermi e decisi su certe posizioni, dando l'esempio con amore e allegria, ricordandoci sempre che lo stiamo facendo per il loro bene...
Sfateremo alcuni falsi miti, o "ricette della nonna" ormai obsolete, Avrete uno strumento per tradurre in maniera molto semplice il linguaggio di vostro figlio, che comunica anche quando non parla, basta saperlo osservare, per capire i suoi bisogni e dargli tutto l'amore di cui ha bisogno!!!