LIBRERIA PROSPERI

Since April 26, 2012 Ascoli Piceno, largo Crivel...
@libreriaprosperi

CODICE DELLA PROVA PENALE, Garofoli-Papagno-Morisco

Categories: Specialty:Books & E-books - Added on May 29, 2012 - # 87336

Il codice in questione è il codice più difficile a concepirsi perché “difficile” è concepire la prova tesa com’è a ricercare la verità, si intende, processuale. Eppure il desiderio, sempre vivo, di tale ricerca sta a significare che la ricerca della prova della verità è propria del processo (nel nostro caso, penale) teso qual è alla ricerca del riscontro tra quello che realmente è accaduto e quello che si configura all’analisi di chi indaga o di chi investiga.

Il presente lavoro ha il precipuo obiettivo di coniugare il polimorfismo dell’istituto prova penale – così come elaborato dalla giurisprudenza – con la sistematicità codicistica della prova, la quale si fonda, naturalmente, sulla vasta e complessa ristrutturazione dogmatica del tema portante del processo.

In tempi di ventilate riforme epocali, quasi mai approdate in testi legislativi definitivi, è apparso quanto mai opportuno proporre un riordino di tutto il materiale giurisprudenziale raccolto in questi anni, rivolgendo particolare attenzione agli aggiornamenti più recenti che impongono un necessario vaglio critico in senso statico (ricerca e acquisizione) e dinamico (assunzione). Dinanzi alla “latitanza” del legislatore in tema di prova, è lasciato alla prassi giurisdizionale il compito di supplire alla necessaria funzione di conformare i tradizionali strumenti processuali alla realtà del processo moderno, in cui la prova scientifica diviene la prova “regina” e le regole processuali per acquisirla, il necessario crocevia di una serie di istanze proprie del processo penale. Accertamento del fatto, diritto di difesa, rispetto della dignità umana rappresentano i beni giuridici sottesi alla materia della prova da cui non può prescindersi in un'opera che ha per oggetto la prova penale.

Cospicui i riferimenti alla giurisprudenza costituzionale, costante l’attenzione al regime delle invalidità processuali posto a presidio degli istituti probatori e, non da ultimo, incessante la ricerca di novità nel panorama giurisprudenziale quand’anche le stesse si pongano in continuità con le linee interpretative già intraprese. Con queste prerogative, si è inteso fornire al professionista uno strumento che consenta, attraverso un sintetico inquadramento dottrinario delle disposizioni normative, un accesso rapido alle caratteristiche dell’istituto probatorio preso in considerazione.

Il commento di ciascun articolo ripercorre la struttura tradizionale della Collana che ne ha contraddistinto il successo con tre distinte Sezioni:

• uno snello inquadramento dell’istituto;

• le domande e le risposte, con l’indicazione degli interrogativi interpretativi emersi nell’applicazione delle previsioni normative, con connesse soluzioni tratte dalla più significativa e recente giurisprudenza.

• le formule.

Vincenzo GAROFOLI, Ordinario di Diritto processuale penale presso l'Università degli Studi di Bari, già Preside della Facoltà di Giurisprudenza dell'Università di Foggia e Direttore dei Quaderni del Dipartimento di Diritto penale, di diritto processuale penale e di filosofia del diritto dell'Università di Bari, ha redatto numerose opere, tra cui Diritto processuale penale, I e II edizione, L'introduzione della prova testimoniale nel processo penale, Gli avvertimenti come strumento di tutela e alcuni saggi editi sulle più importanti riviste nazionali ed internazionali.

•Claudio PAPAGNO, già assegnista di ricerca in Diritto processuale penale presso l’Università di Bari, dal 2006 al 2010, è autore di due monografie L’interpretazione del giudice penale tra regole probatorie e regole decisorie (2009) e Contumacia e processo equo per la collana Studi di diritto processuale penale raccolti da Giovanni Conso, Milano, oltre a numerosi saggi e riviste per riviste nazionali ed internazionali specializzate. Attualmente dottorando di ricerca presso l'Università LUM "Jean Monnet" di Bari Casamassima.

Sabino MORISCO, avvocato del Foro di Bari, è dottore di ricerca in Diritto processuale penale, docente presso la Scuola di specializzazione per le professioni legali dell'Università degli Studi di Bari ed ha redatto

€80.00 €72.00
(approximately $75.93)
Quantity in stock: Sold out
Add to Cart
Shipping Costs
Shipping from: Italy
Shipping to Cost With another item
Italy €5.00
($5.27)
€0.00
($0.00)
Payment Methods

Altre forme di pagamento