I brillocchi di Morphea

Since September 04, 2013
@ilbrilloccodimorphea

Jean.ganymede - Necklace

Categories: Jewelry:Necklaces & Pendants - Added on January 12, 2014 - # 652328

Jean.ganymede - Necklace
disponibile

Realizzata a mano in pasta polimerica

"Il Cigno"

Andromaca penso a voi! Quel piccolo fiume,
Triste e povero specchio dove un tempo risplendé
L' immensa maestà dei vostri dolori di vedova,
Quel mendace Simoenta che dei vostri pianti s'accrebbe,

Ha fecondato all'istante la mia memoria fertile,
Mentre passavo per il nuovo Carousel.
La vecchia Parigi non è più (la forma di una città
Cambia più in fretta, ahimè, del cuore di un uomo!);

Soltanto in spirito tutto questo campo di baracche vedo,
Questo cumulo di capitelli e colonne smozzicati,
Le erbe, i grandi blocchi inverditi dall'acqua delle pozze,
E riflettenti sulle vetrine il brillio delle cianfrusaglie.

Laggiù una volta c’era un serraglio;
Là ho visto, un mattino, nel momento in cui sotto i cieli
Freddi e chiari il Lavoro si desta, e in cui i netturbini
Levano un uragano scuro nell'aria calma,

Un cigno scappato dalla sua gabbia,
E, coi suoi piedi palmati, sfregando il secco selciato,
Sul suolo ruvido trascinando le bianche piume.
Presso un ruscello senz’ acqua la bestia aprendo il becco

Immergeva nervoso l’ali nella polvere,
E diceva, il cuore pieno del suo bel lago natale:
“Acqua, quando infine pioverai? quando tuonerai, fulmine?".
Vedo quel misero, strano e fatale mito,

Verso il cielo talvolta, come l'uomo di Ovidio,
Verso il cielo ironico e crudelmente blu,
Sul collo convulso tendere l’avida testa,
Come se indirizzasse rimproveri a dio!

II

Parigi cambia! ma nulla nella mia malinconia
S’è mosso! palazzi nuovi, impalcature, blocchi,
Vecchi quartieri, tutto per me diventa allegoria,
E i miei cari ricordi sono più pesanti delle rocce.

Così dinanzi a questo Louvre un'immagine mi opprime:
Penso al mio grande cigno, con i suoi gesti da folle,
Come gli esiliati, ridicolo e sublime,
E corroso da un desiderio senza tregua! e quindi a voi,

Andromaca, dalle braccia di un grande sposo caduta,
Come un vile capo di bestiame, sotto la mano del superbo Pirro,
Presso una tomba vuota in estasi curvata;
Di Ettore vedova, ahimè! e sposa di Elèno!

Penso alla negra, smagrita e tisica,
Che scalpiccia nel fango, e cerca, l'occhio stravolto,
Della bellissima Africa le noci di cocco svaniti
Dietro l’ immenso muro della nebbia;

A chiunque ha perso ciò che non si trova
Più, Più! a quelli che si saziano di pianti
E suggono il dolore come una buona lupa!
Ai magri orfanelli che appassiscono come fiori!

Così nella foresta dove il mio spirto s’esilia
Un vecchio Ricordo suona a perdifiato il suo corno!
Penso ai marinai dimenticati in un'isola,
Ai prigionieri, ai vinti! … e a molti altri ancora!

- Charles Baudelaire

Spedizione grautita

http://www.blomming.com/mm/ilbrilloccodimorphea/items/652328

https://www.facebook.com/ilbrilloccodimorphea

€30.00
(approximately $34.87)
Quantity in stock: Sold out
Add to Cart
Shipping Costs
Free Shipping
Payment Methods