MISTY LANE SHOP

Since April 25, 2011 Roma, Via Luigi Arbib Pascu... 229 sales
@MISTYLANESHOP
Mailorder service since 1989. Sixties, Garage, Beat, Mod, Psych, Soul, Soundtracks. Original and reissue vinyl, CDs, DVDs, T-Shirts, Books, Fanzines. More info...

"CIGLIA RIBELLI" Book (by Claudio Pescetelli)

Categories: Specialty:Music - Added on September 28, 2012 - # 133724

CIGLIA RIBELLI
A cura di CLAUDIO PESCETELLI
(I Libri del Mondo Capellone, 2003)

Mentre si discute se ci sia stato un beat in Italia o un vero e proprio beat italiano, Claudio Pescetelli - redattore di Born loser e Mondo Capellone, tra le tante riviste per cui scrive - va molto più avanti. "Ciglia ribelli" è un interessante libro che raccoglie, sotto forma di interviste, alcune testimonianze di donne del mondo beat italiano.

Le testimonianze femminili, non tanto quelle di Caterina Caselli e Patty Pravo ma di nomi "minori" del beat, sono molto utili per capire quale fu la dirompente forza di quella musica e di quel modo di vivere sulla società italiana. Una società moralmente chiusa, su cui talvolta piombavano anatemi e scomuniche, culturalmente piuttosto provinciale, la cui TV pubblica impediva, tanto per fare un esempio grottesco ma illuminante, di pronunciare parole come "piedi" o "sudore" perché foriere di allusioni sessuali.

Il beat fu certo quello delle canzoni di Camaleonti ed Equipe 84 ma fu anche una forza. Citiamo una frase di Elisabetta Ponti, giornalista (Supersound, Nuovo Sound, poi editrice Sopi) intervistata: "Al contrario dei beat, dove i giovani uniti diventarono una forza della quale tutto il mondo si accorse, gli hippies si sono alienati dalla società". Un'affermazione significativa, che fa il paio con quella dell'attrice beat Orchidea De Sanctis a proposito della minigonna: "le gonne in quel momento si stavano riducendo fisiologicamente. Le donne degli anni Sessanta incominciavano a togliersi il burka, in un certo senso". Due aspetti che poi rappresentano le rispettive idee-forza del libro.

Pescetelli ha incontrato, oltre alle due prima menzionate, Nicoletta e Ludovica Costantino della storica band romana delle Pupille. Con le sorelle anche la ben nota Penny Brown, bassista delle Pupille ma figura importante anche nelle opere rock di Tito Schipa Jr. Infine Daniela Santerini e Viviana Tacchella della band toscana delle Stars, protagonista persino di una fortunata tournèe in Vietnam nel 1968.

Bella la scelta di inserire foto d'epoca e di prestare particolare attenzione ai film del periodo e ad alcuni aneddoti interessanti. Scopriamo così che Ruggero Stefani, prima di passare ai Fholks e poi alla Reale Accademia Di Musica, era batterista delle Pupille; che il film "Ettore Lo Fusto" aveva la colonna sonora del Punto, band in cui militava Stefano D'Orazio poi nei Pooh.
Importante la testimonianza della Brown sulla seminale opera rock "Then an alley", il lavoro predecessore dell'importante "Orfeo 9" di Schipa Junior. Ancora le feste a casa Costantino con Brian Auger e la genesi del misconosciuto disco "Megalopolis" di Herbert Pagani; l'intervista della Ponti a Battiato; i ricordi su personaggi come Eddy Ponti e Massimo Bernardi; le indimenticabili serate al Piper e al Titan. Tutto questo fermento (perlopiù capitolino) avrebbe poi preluso all'esplosione del pop agli albori degli anni '70.

Sintetica ma esauriente l'appendice con altre "ciglia ribelli": Le Voci Blu, Le Gemelle, Le Naiadi, tra le tante.

€15.00
(approximately $15.84)
Quantity in stock: 1
Add to Cart
Shipping Costs
Shipping from: Italy
Shipping to Cost With another item
European Union €8.00
($8.45)
€3.00
($3.17)
Italy €7.00
($7.39)
€2.00
($2.11)
Everywhere else €10.00
($10.56)
€3.00
($3.00)
Payment Methods